Fendi Headquarter Palazzo Civiltà Italiana Roma Eur

FENDI ROMA EUR NEW HEADQUARTER - Metalscreen Geee Modena fornitore dei controsoffitti del nuovo quartier generale della maison romana al Palazzo della Civiltà Italiana del magnate francese del lusso Bernard Arnault.

Il Palazzo della Civiltà Italiana, conosciuto a Roma come il Colosseo quadrato, la gigantesca opera alta 60 metri, considerato icona architettonica del Novecento, uno dei palazzi più fotografati del mondo, con la sua famosa scritta sulla sommità di ogni facciata "popolo di poeti, artisti, eroi, santi, pensatori, scienziati, navigatori, trasmigratori, progettato a fine anni 30 dall’architetto imolese Giovanni Guerrini con Ernesto Bruno La Padula e Mario Romano, realizzata nel quartiere Eur a Roma per l’Esposizione universale del 1942 e mai utilizzata. Dopo 72 anni di abbandono, ritorna alla vita.
E’ stato appena inaugurato il nuovo quartier generale della maison Fendi, acquisita nel 2001 dal gruppo francese Lvmh del miliardario magnate del lusso Bernard Arnault proprietario tra gli altri di Louis Vuitton, Bulgari, Veuve Cliquot, DNKY, lo ha riportato al centro delle cronache di tutto il mondo, accorpando negli 8.400 metri quadri, 500 dipendenti con tutte le attività operative della griffe romana, grazie all’architetto Marco Costanzi anche lui Imolese, affermato professionista, pura eccellenza della nuova tendenza italiana, già realizzatore dell’ex Fondazione Pomodoro a Milano, dopo sei mesi di progettazione e un anno e mezzo di lavori, lo ha fatto rinascere lasciando immutata l’immagine originaria, con le linee simmetriche verticali tipiche di Fendi, mentre il progetto complessivo ha distribuito le postazioni di lavoro tutte in open space, assecondando gli allineamenti geometrici dell’edificio, gli unici uffici delimitati sono solo per i dirigenti, ma rigorosamente con pareti di lastre di cristallo trasparenti, così tutti possono vedere tutti e quello che fanno.

L’involucro interno caratterizzato da rivestimenti marmorei verticali, i pavimenti con l’antico marmo rosso sono stati restaurati e lasciati integrali, i controsoffitti verticali in alluminio appositamente prodotti, sono schermanti e passanti ,di colore rigorosamente Bianco e perfettamente integrati nella libertà open degli uffici e la nuova illuminazione esterna permanente ad opera dell'artista e progettista di luce Mario Nanni.

Al terzo piano la Direzione con il Ceo Beccari, Al sesto piano lavorano i creativi, Karl Lagerfeld con Silvia Fendi e sessanta designer, modelliste, sarte e tutta la filiera della creazione con il mitico atelier e laboratorio delle pellicce ed un piano dedicato al visual merchandising ed accessorize. Al primo piano, un’area espositiva di 1.200 metri quadri aperta gratuitamente tutti i giorni al pubblico che ospiterà mostre e rassegne per valorizzare l’eccellenza del made in Italy in tutte le sue forme e glamour, sarà la prima occasione per varcare la soglia di questo austero palazzo che ha fatto anche da sfondo a film dei maestri italiani del cinema: Fellini, Rossellini, Petri, De Sica, Antonioni fino a Sorrentino con alcune scene de «La Grande Bellezza».